Vino e gestione rischi in agricoltura: novità dalla Conferenza Stato Regioni

Vino e gestione rischi in agricoltura: novità dalla Conferenza Stato Regioni

Posticipato il termine per le dichiarazioni di vendemmia e ridotta la soglia di compensazione dei fondi di mutualizzazione

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Novembre
2021

Il MiPAAF ha annunciato due importanti misure per il settore vitivinicolo e la comunicazione del Decreto che modifica il Piano di gestione dei rischi in agricoltura 2021. Questi i principali punti di interesse portati nell'ultima Conferenza Stato-Regioni.

Vino

Con due provvedimenti di urgenza, è stato posticipato, dal 15 al 30 novembre 2021, il termine ultimo per la presentazione delle dichiarazioni di vendemmia per la Campagna vitivinicola 2021-2022 e delle domande di aiuto per l'applicazione della misura degli investimenti sempre relative alla campagna 2021/2022.

Gestione rischi in agricoltura

Per quanto riguarda il Piano di gestione dei rischi in agricoltura 2021, è stato presentato alle Regioni il Decreto ministeriale che va a modificare il testo del 2020, sulla base delle variazioni al Programma di sviluppo rurale nazionale. In particolare, nel caso dei fondi di mutualizzazione viene ridotta la soglia di compensazione dal 30% al 20%, consentita dal Regolamento UE 2220/2020, e viene ampliato al settore bieticolo saccarifero la possibilità di istituire i fondi ISTs settoriali. 
È stato inoltre aggiornato l'elenco dei prodotti assicurabili o assoggettabili a copertura mutualistica per i quali possono essere approvati appositi Standard Value, relativi alle produzioni vegetali per il 2021.


Condividi su: