Prezzo del latte in Sardegna. Ci risiamo

Prezzo del latte in Sardegna. Ci risiamo

L'Assessora all'Agricoltura Gabriella Murgia chiede l'immancabile Tavolo nazionale di filiera. Bellanova annuncia il prolungamento della moratoria dei mutui e un fondo di sostegno per i contratti

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

30

Ottobre
2019

"Le porte del Ministero sono sempre aperte e la nostra disponibilità non è in discussione. Resta il fatto che senza la vostra volontà di cambiare alcuni difetti storici della filiera non potremo fare molto". Ha esordito così la Ministra Teresa Bellanova intervenendo a Cagliari al Tavolo Latte Ovino regionale del 29 ottobre 2019.
"Adesso discuteremo con i rappresentanti dei pastori sulle questioni che erano rimaste in sospeso e sulle quali bisogna dare risposte - ha continuato la Ministra - a partire dai contratti di filiera per i quali il decreto è già pronto: ci sono 10 milioni di euro a loro destinati e 14 milioni per l'acquisto dei prodotti del pecorino per gli indigenti. Il DM è alla Corte dei Conti". Bellanova, però, non parla di tempi.

Mutui: accordo con le banche

Al sistema delle banche è stata chiesta da parte del Ministero un'ulteriore moratoria di dodici mesi per quanto riguarda i mutui: si attende a breve una risposta positiva , e posso dire che questa richiesta avrà una risposta positiva già nelle prossime ore".

Un fondo per i contratti di filiera

Il MiPAAF ha annunciato l'apertura di un Fondo destinato a favorire la qualità e la competitività del latte ovino attraverso il sostegno ai contratti di filiera. Sarà uno strumento di sostegno agli investimenti legato alla sottoscrizione di accordi pluriennali tra industriali e pastori per stabilizzare i rapporti di fornitura e il relativo prezzo. Bellanova ha precisato che "Il decreto attuativo ha ottenuto l'intesa con le Regioni e il bando sarà emanato a inizio del prossimo anno".

1 euro al litro entro il 2019?

La Ministra Bellanova ha anche aggiunto: "invito i partecipanti al Tavolo a mantenere gli impegni assunti, io cerco di fare lo stesso rispetto a chi mi ha preceduto". L'accordo con i pastori stretto dal predecessore Gianmarco Centinaio riguardava il raggiungimento del prezzo di un euro al litro entro l'anno. Per l'attuale Ministra "non serve un'azione spot ma una programmazione di medio e lungo periodo che dia prospettiva e dignità a un prodotto simbolo dell'Italia nel mondo come il Pecorino romano". Servono contratti di filiera, tracciabilità e programmazione produttiva. Su quest'ultimo punto la Ministra ha chiesto uno sforzo ulteriore, perché "il nuovo piano di regolazione dell'offerta del Pecorino romano è all'approvazione dei produttori di formaggio, per essere poi ratificato dai produttori di latte. È uno strumento troppo importante per non utilizzarlo, anche guardando all'organismo interprofessionale che è nato".


Condividi su: