Pankarretto: dalla Sicilia il panettone con i peperoni

Pankarretto: dalla Sicilia il panettone con i peperoni

La Pasticceria Palazzolo di Cinisi lancia un prodotto che rimanda agli stereotipi regionali: gli ingredienti ricorderebbero le decorazioni del carretto siciliano

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

24

Ottobre
2020

Il panettone artigianale con olive e peperoni ci mancava. Ed ecco che la Pasticceria Palazzolo di Cinisi, Palermo, grazie all'idea del pasticcere Santi Palazzolo, sforna Pankarretto, il panettone salato "perfetto come antipasto ma adatto anche alle più svariate occasioni di consumo".

Per decoro non facciamo nessun paragone con il dolce della tradizione milanese, ma pensiamo a Pankarretto come a un prodotto outsider. Intanto il nome: l'ideatore lo ha scelto pensando che i sapori contenuti al suo interno ricordano al palato le decorazioni di un carretto siciliano. E poi la ricetta: stando a quanto dichiarato da Santi Palazzono, sono due i segreti del prodotto: il lievito madre generato dal Santi stesso attraverso una tecnica affinata negli anni, e l'aggiunta all'impasto in fase di lievitazione di qualche goccia di birra, la Sicilian Pale Ale del birrificio artigianale Bruno Ribadi.
L'impasto contieno solo ingredienti siciliani: peperoni verdi e rossi, olive nere, pomodori secchi e capperi di Salina. 
La birra, invece, regala una nota di agrumi , bacche di sommacco e pepe rosa.

Gli ingredienti della farcitura vengono reidratati nel corso della lavorazione, grazie all’umidità sprigionata dalla lunga lievitazione (30 ore) e dalla successiva cottura.


Condividi su: