Ministero e Coop in accordo sull'alimentazione sana

Ministero e Coop in accordo sull'alimentazione sana

Siglato un protocollo d’intesa tra il dicastero della Salute, ANCC-COOP e COOP-Italia per diffondere una cultura alimentare attenta alla salute, all'ambiente e alla qualità dei prodotti

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

10

Agosto
2017

Il Ministero della Salute rende noto che la titolare Beatrice Lorenzin ha firmato, il 24 luglio 2017, un protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale delle Cooperative di Consumatori (ANCC–COOP) e COOP-Italia Società Cooperativa (COOP-Italia) nell’ambito delle azioni volte a promuovere stili di vita salutari e a prevenire le malattie croniche non trasmissibili, in attuazione del Programma Guadagnare salute: rendere facili le scelte salutari (DPCM 4 maggio 2007) e a supporto del Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018.

Con il protocollo siglato ANCC-COOP e COOP-Italia si sono impegnate a:

  • favorire la diffusione di una cultura alimentare fondata sui principi del vivere sano, del rispetto dell’ambiente, della qualità dei prodotti
  • promuovere e rilanciare interventi di sensibilizzazione e informazione sull’importanza di una corretta alimentazione, in particolare, sulla necessità di incrementare il consumo di frutta e verdura
  • promuovere e rilanciare interventi di sensibilizzazione e informazione sui rischi derivanti da un consumo eccessivo e/o non responsabile di bevande alcoliche
  • promuovere interventi di sensibilizzazione e informazione volti a favorire la riduzione del consumo alimentare di sale
  • sviluppare interventi di riformulazione finalizzati al miglioramento delle caratteristiche nutrizionali di prodotti a marchio COOP opportunamente individuati, quali, ad esempio, interventi di riduzione del contenuto di sale
  • diffondere informazioni relative alle strategie nazionali e a tematiche di interesse prioritario in materia di promozione della salute e di prevenzione.

Le iniziative riguardano aree di intervento già a suo tempo sviluppate da COOP, estendendo la collaborazione ad altri ambiti di interesse per la salute pubblica. I destinatari sono i consumatori e il personale delle strutture COOP.


Condividi su: