Il cioccolato Amedei è di Ferrarelle

Il cioccolato Amedei è di Ferrarelle

L'azienda produttrice di acque minerali ha acquisito il 99% della società toscana. Obiettivo: sviluppare il marchio per aumentare la presenza nella GD e sui mercati esteri

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

08

Agosto
2017

Ferrarelle compra il cioccolato Amedei: la società ha acquisito il 99% del marchio d'eccellenza di lavorazione del cacao nato nel 1990 da un'idea della mâitre chocolatier Cecilia Tessieri. La fondatrice conserverà l'1% delle quote e resterà in azienda per assicurare la continuità.

Ferrarelle rileverà le quote dell'azienda toscana (pari al 75%) acquisite nel 2015 dal fondo Octopus Europe Limited, oltre a quelle di proprietà di Tessieri. La società investirà ulteriormente nella produzione di Pontedera, apportando il proprio know-how in termini di capacità industriale e organizzazione commerciale.

"Il nostro progetto per Amedei - ha spiegato Carlo Pontecorvo, presidente di Ferrarelle - è aggiungere valore nel rispetto della tradizione, applicando i punti di forza del modello di organizzazione aziendale e struttura commerciale che ha già portato i marchi di Ferrarelle a costruirsi la leadership in Italia e una presenza rilevante in alcuni mercati internazionali". Amedei, che ha una quota di esportazione vicina al 40%, ha conquistato diverse volte riconoscimenti e premi al Chocolate Academy di Londra.
L'obiettivo è sviluppare il marchio nel mondo con un progetto di crescita già individuato, per aumentarne la presenza nella distribuzione, non solo Horeca, ma anche nella GD grazie alle opportunità di sinergia tra i brand.

"Siamo molto soddisfatti di questa operazione - precisa Michele Pontecorvo Ricciardi, responsabile della comunicazione Ferrarelle - e non escludiamo in futuro di poter cogliere nuove occasioni legate alla tradizione manifatturiera e all'eccellenza dei prodotti italiani".


Condividi su: