"Guida pratica all'etichettatura degli oli d'oliva"

L'ICQRF ha redatto un documento di supporto per le aziende del settore, aggiornato con le novità dei decreti legislativi 145/2017 e 231/2017, e del Reg UE 2018/1096

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Febbraio
2019

L'Ispettorato Centrale Repressione Frodi ha appena pubblicato una Guida per i produttori italiani di olio d'oliva utile alla corretta compilazione delle etichette, tenendo anche in considerazione le novità normative su sede e stabilimento di confezionamento (DL 145/2017), identificazione del lotto (DL 231/2017 art.17), indicazioni facoltative in etichetta e informazioni sull'età di un olio di oliva (Reg UE 2018/1096).

Si legge nella presentazione del documento: "La Guida pratica all’etichettatura degli oli d’oliva, giunta alla sua seconda edizione, vuole fornire agli operatori del settore uno strumento per commercializzare l’olio di oliva in modo corretto e positivo per il consumatore e per il produttore, sia con riferimento alle indicazioni obbligatorie in etichetta sia a quelle facoltative".

Segnaliamo che nel settore dell'olio, nel 2018, l'ICQRF ha svolto oltre 6.600 controlli ispettivi e analitici, verificando 3.167 operatori: numerose delle irregolarità riscontrate hanno riguardato proprio l’etichettatura.

Gli autori del volume, ispettori Roberto Ciancio e Roberta Capecci, affermano: "L’obiettivo che ci siamo prefissati è fornire agli operatori uno strumento semplice e chiaro che consenta di creare un’etichetta in linea con la vigente normativa. Questo lavoro non è un trattato sull’etichettatura in quanto ciò avrebbe comportato la pubblicazione di una guida più complessa, di difficile lettura per molti operatori, che avrebbe scoraggiato la maggior parte di loro all’approcciarsi a questo manuale. Volutamente non sono state trattate le diciture specifiche degli oli DOP/IGP e di quelli biologici, in quanto l’operatore può reperire le informazioni necessarie presso gl Organismi di controllo, i Consorzi di tutela e nei vari disciplinari di produzione. Né sono state trattate le informazioni nutrizionali e sulla salute".

La Guida pratica all’etichettatura degli oli d’oliva è composta di una sezione teorica, in cui vengono brevemente descritte le singole diciture da riportare in etichetta, e di una parte pratica in cui sono proposti alcuni format di etichetta.

La Guida si affianca a un altro strumento prodotto dall’ICQRF a supporto degli operatori dell’olio di oliva, gli Esempi di compilazione relativi alla tenuta del registro telematico degli oli, disponibile sul Portale dell’Olio d’Oliva del SIAN.

ICQRF - Guida pratica all'etichettatura degli oli d'oliva


Condividi su: