Governo: Conte annuncia i ministri

Governo: Conte annuncia i ministri

Intesa raggiunta per il varo del nuovo governo. Giuramento domani alle 10. I ministri sono 21 più il sottosegretario alla presidenza

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

04

Settembre
2019

È stata annunciata alle 15.30 la lista dei ministri del nuovo a maggioranza M5s-Pd con il supporto di Leu. In tutto sono 21 ministri più il sottosegretario alle presidenza del Consiglio: nove Pd, dieci Cinquestelle, un Leu e un tecnico al Viminale.

Teresa Bellanova è la nuova ministra alle Politiche agricole alimentari e forestali (la T di Turismo è stata subito cestinata) che succede a Gian Marco Centinaio. Nata a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi nel 1958, ha iniziato alla fine degli anni '70 la sua carriera da sindacalista fra le fila di Federbraccianti come coordinatrice regionale. Entra nel Parlamento per la prima volta nel 2006 fra le liste dell'Ulivo. Eletta nel 2013 alla Camera dei deputati, viene nominata sottosegretario di Stato nel governo Renzi nel 2014 e nel 2016 viceministro dello Sviluppo economico, carica mantenuta sia nel governo Renzi che nell'esecutivo Gentiloni.

All'Economia va Roberto Gualtieri (Roma, 19 luglio 1966), vicedirettore dell’Istituto Gramsci e presidente, dal 2014, della Commissione economia e finanza del Parlamento europeo che prende il posto di Giovanni Tria. Dal 7 giugno 2009 è deputato europeo del Partito Democratico, e professore di Storia contemporanea ed è molto apprezzato in Europa. In questi anni ha lavorato perché non partissero procedure sui conti dell’Italia (anche durante l'ultimo governo Lega-M5S).

Stefano Patuanelli (45 anni), capogruppo dei cinquestelle entra nella squadra di Governo allo Sviluppo economico succedendo a Luigi Di Maio. Laureato in Ingegneria edile è stato eletto nel 2018 al Senato. Ha iniziato il suo attivismo già nel 2005 con i primi gruppi «Amici di Beppe Grillo». Dal 2011 al 2016 è stato consigliere comunale del Movimento 5 Stelle a Trieste.

Riconfermato al ministero dell’Ambiente Sergio Costa (60 anni). Laureato in Scienze agricole è stato comandante regionale dei carabinieri corpo forestale in Campania. Ha una lunga esperienza nella lotta ai clan e alle ecomafie ed è colui che ha rivelato l’esistenza della Terra dei Fuochi in Campania e la discarica dei rifiuti nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio.

Alla Salute arriva Roberto Speranza che prende il posto di Giulia Grillo. Nato a Potenza nel 1979, si è laureato in Scienze politiche è l’unico rappresentate di Liberi e Uguali nel nuovo governo Conte. Ha militato nel Partito democratico ricoprendo anche il ruolo di capogruppo alla Camera. Il 20 febbraio 2017 abbandona il Partito Democratico insieme ad altri esponenti della minoranza per la linea attuata dal partito sotto la segreteria di Matteo Renzi.

Al ministero dell’Innovazione tecnologica (figura nuova rispetto all’esecutivo giallo-verde) è stata nominata Paola Pisano. 42 anni, docente di Gestione dell’Innovazione all’Università degli Studi di Torino è assessore nella giunta di Chiara Appendino. Si occupa di progetti tecnologici, dai droni per la manutenzione delle infrastrutture fino alle auto condivise e al «bar robotico».

"Ora parola al Parlamento. Preziosi il confronto e la libertà di stampa" ha concluso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo la presentazione della lista dei ministri del premier Giuseppe Conte.


Condividi su: