Barilla acquista lo stabilimento di Pasta Zara

Barilla acquista lo stabilimento di Pasta Zara

118 milioni il valore della transazione: l’impianto di Muggia, Trieste, è fra i più grandi al mondo nel settore della pasta

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Ottobre
2020

Pasta Zara, azienda con sede a Riese Pio X in provincia di Treviso, ha ceduto in via definitiva il proprio stabilimento di Muggia, Trieste, a Barilla Spa.

La società veneta è in crisi finanziaria da diverso tempo. Le difficoltà iniziano nel 2017: a pesare sono le svalutazioni delle azioni della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca che Pasta Zara aveva in portafoglio; emerge una perdita di circa 25 milioni che riduce il patrimonio netto a una settantina di milioni. Nel 2018 l'azienda, con un indebitamento salito a 255 milioni e il mancato pagamento delle cedole di un minibond da 5 milioni, è costretta a chiedere il concordato in bianco.

L'attuale acquisto di Barilla, del valore di 118 milioni di euro, permette di "garantire la continuità del ramo d'azienda - si legge in una nota - con il mantenimento dei livelli occupazionali, segnando l'avvio di un percorso di investimenti da parte del Gruppo Barilla con importanti ripercussioni positive sul territorio".
L’operazione ha ricevuto il nullaosta da parte dei competenti Organi della Procedura di Concordato. "L’azienda - conclude Barilla - garantirà sviluppo e crescita, attraverso investimenti e il forte coinvolgimento delle persone”.

Nello stabilimento operano circa 150 addetti, in funzioni prevalentemente produttive, la cui conservazione dei posti di lavoro sembra essere stata assicurata ai sindacati fin dai primi contatti preliminari informali con il Gruppo parmense.

L'impianto di Muggia è fra i più grandi al mondo nel settore della pasta e può vantare un magazzino autoportante da 65mila posti pallet, finora utilizzato soltanto per un terzo.


Condividi su: