Allerta: in Francia casi di SEU da Escherichia coli in formaggi contaminati

Allerta: in Francia casi di SEU da Escherichia coli in formaggi contaminati

Il Ministero della Salute italiano avvisa i consumatori del richiamo e ritiro di "Saint-Félicien" e "Saint Marcellin" prodotti dalla Fromagerie Alpine a Romans-sur-Isère, in relazione a 13 casi di sindrome emolitica uremica in bambini piccoli

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Maggio
2019

Il Ministero della Salute italiano ha pubblicato una nota in cui segnala che le autorità francesi, attraverso il Sistema europeo di allerta rapido alimentare  (RASFF), hanno comunicato l’insorgenza, dal 21 marzo 2019, di tredici casi di sindrome emolitica uremica (HUS) dovuti a infezione da Escherichia coli O26 in bambini piccoli. I casi si registrano in diverse regioni ed è stato appurato che sono riconducibili al consumo di formaggi francesi a latte crudo contaminati.

I formaggi coinvolti provengono dallo stabilimento con numero di riconoscimento FR 26 281 001 CE. Le altre informazioni sono di seguito riportate:

  • Denominazione dei prodotti : SAINT- FELICIEN (confezioni da 180 g) e SAINT MARCELLIN (confezioni da 80 g)
  • Lotti: tutti i lotti da l 032 a l 116
  • Marchi commerciali: FROMAGERIE ALPINE, CARREFOUR, REFLET DE FRANCE, LECLERC, LIDL, AUCHAN, ROCHAMBEAU, PRINCE DES BOIS, SONNAILLES ET PREALPIN.

Il Ministero della Salute ha già provveduto ad allertare gli assessorati regionali alla sanità affinché verifichino il rispetto delle procedure previste. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito francese del Ministère de l'agriculture et de l'alimentation.


Condividi su: